Il gioco degli scacchi
 

Il fenomeno Basso

ilMusso 16 Ago 2017 15:07
Ovviamente non sto parlando di Ivan Basso, il chiacchierato (in materia di
doping) ciclista italiano ritiratosi dalle competizioni qualche anno fa.

Sto parlando di Pierluigi Basso, il giovane scacchista italiano che ieri ha
meritatamente acquisito la seconda norma GM.

Pierluigi e’ il campione italiano under 20 in carica. Aveva gia’ vinto il
titolo nell’edizione del 2015 e molto probabilmente lo vincera’ anche in
quella di quest’anno. E non vanno dimenticati i piazzamenti da lui ottenuti
nelle due partecipazioni al Campionato italiano assoluto: 6° (4°/7°), a mezzo
punto dal vincitore, nel 2015; 4° (1°/4°, quarto dopo la disputa degli
spareggi) nel 2016.

A gennaio di quest’anno il ragazzo si e’ distinto anche come organizzatore:
aiutato da Nicola Pegoraro (come egli ha ricordato in un’intervista), ha
allestito un complesso e notevole (nonche’ discusso, forse anche per invidia)
torneo a Montebelluna.

Negli anni Basso si e’ trovato piu’ volte al centro dell’attenzione per i
suoi comportamenti e le sue prese di posizione. Basti ricordare gli episodi al
Campionato italiano under 20 del 2014 e la sua lettera aperta alla FSI in quella
circostanza (tra l’altro, ho avuto recentemente modo di ricordare quei fatti
nel post http://tinyurl.com/ycl83rmz). Inoltre, non di rado e’ stato oggetto
sui social network di velenose frecciatine (cercando su IHS troverete traccia di
post con cui io ho stigmatizzato le stesse) da parte di personaggi
dell’ambiente scacchistico italiano.

Ieri Basso ha vinto il torneo di Spilimbergo (partendo da numero 5 del ranking)
e con una bella vittoria nell’ultimo turno ha agguantato, come dicevo, la
seconda norma di Grande Maestro.

Pierluigi veniva da un periodo di marcati alti e bassi.

Cerco di riassumerli.

Sconfitta al primo turno contro un avversario con un punteggio elo -373 rispetto
a lui in un torneo weekend all’inizio di maggio.

Partenza col botto all’Europeo (maggio/giugno) con spettacolare vittoria
(avevo dedicato un post su IHS all’impresa: http://tinyurl.com/ycaymcf7) su
Korobov (live rating 2.711 e in quel momento numero 36 del ranking mondiale) ma
due giorni dopo sconfitta contro un CM con 1.972 di elo («Attenzione! Circolano
1900 forti come Stockfish 8», commentera’ sul proprio profilo Facebook).

A seguire, due open in Italia: uno concluso senza infamia e senza lode e
l’altro vinto (variazione elo +10,5).

Poi, una Semifinale del Campionato italiano disastrosa! Punti 5 su 9, si’, ma
con una variazione elo di -26,8. Cosi’ come accaduto in altre occasioni, Basso
ha disseminato lungo il percorso punti contro avversari molto meno forti di lui:
al primo turno, sconfitta con +273 (lui) di elo; al terzo turno, patta con +259
di elo; al quarto, sconfitta con +268 di elo (contro il medesimo avversario non
e’ riuscito ad andare oltre il pareggio nel torneo recentemente disputato a
Spilimbergo); al quinto, sconfitta con +381 di elo; all’ottavo, sconfitta con
+359 di elo.

Poi (se in mezzo non ho perso qualcosa), un buon 3° posto (da numero 6 del
ranking) ad Erice al Festival “Terra degli Elimi” (a proposito, Pierluigi:
“Elimi”, non “Elmi”).

E ieri vittoria e norma a Spilimbergo, seguite da questo commento sul proprio
profilo Facebook (quotando, a suo dire, un vecchio maestro cinese di kungfu):
«We are the two opposite sides of the same world».
ilMusso 1 Set 2017 13:51
Il 16 agosto 2017 ilMusso ha scritto:

> Ovviamente non sto parlando di Ivan Basso, il chiacchierato (in materia di
doping) ciclista italiano ritiratosi dalle competizioni qualche anno fa.
>
> Sto parlando di Pierluigi Basso, il giovane scacchista italiano che ieri ha
meritatamente acquisito la seconda norma GM.
>
> Pierluigi e’ il campione italiano under 20 in carica. Aveva gia’ vinto il
titolo nell’edizione del 2015 e molto probabilmente lo vincera’ anche in
quella di quest’anno. E non vanno dimenticati i piazzamenti da lui ottenuti
nelle due partecipazioni al Campionato italiano assoluto: 6° (4°/7°), a mezzo
punto dal vincitore, nel 2015; 4° (1°/4°, quarto dopo la disputa degli
spareggi) nel 2016.
>
> A gennaio di quest’anno il ragazzo si e’ distinto anche come
organizzatore: aiutato da Nicola Pegoraro (come egli ha ricordato in
un’intervista), ha allestito un complesso e notevole (nonche’ discusso,
forse anche per invidia) torneo a Montebelluna.
>
> Negli anni Basso si e’ trovato piu’ volte al centro dell’attenzione per
i suoi comportamenti e le sue prese di posizione. Basti ricordare gli episodi al
Campionato italiano under 20 del 2014 e la sua lettera aperta alla FSI in quella
circostanza (tra l’altro, ho avuto recentemente modo di ricordare quei fatti
nel post http://tinyurl.com/ycl83rmz). Inoltre, non di rado e’ stato oggetto
sui social network di velenose frecciatine (cercando su IHS troverete traccia di
post con cui io ho stigmatizzato le stesse) da parte di personaggi
dell’ambiente scacchistico italiano.
>
> Ieri Basso ha vinto il torneo di Spilimbergo (partendo da numero 5 del
ranking) e con una bella vittoria nell’ultimo turno ha agguantato, come
dicevo, la seconda norma di Grande Maestro.
>
> Pierluigi veniva da un periodo di marcati alti e bassi.
>
> Cerco di riassumerli.
>
> Sconfitta al primo turno contro un avversario con un punteggio elo -373
rispetto a lui in un torneo weekend all’inizio di maggio.
>
> Partenza col botto all’Europeo (maggio/giugno) con spettacolare vittoria
(avevo dedicato un post su IHS all’impresa: http://tinyurl.com/ycaymcf7) su
Korobov (live rating 2.711 e in quel momento numero 36 del ranking mondiale) ma
due giorni dopo sconfitta contro un CM con 1.972 di elo («Attenzione! Circolano
1900 forti come Stockfish 8», commentera’ sul proprio profilo Facebook).
>
> A seguire, due open in Italia: uno concluso senza infamia e senza lode e
l’altro vinto (variazione elo +10,5).
>
> Poi, una Semifinale del Campionato italiano disastrosa! Punti 5 su 9, si’,
ma con una variazione elo di -26,8. Cosi’ come accaduto in altre occasioni,
Basso ha disseminato lungo il percorso punti contro avversari molto meno forti
di lui: al primo turno, sconfitta con +273 (lui) di elo; al terzo turno, patta
con +259 di elo; al quarto, sconfitta con +268 di elo (contro il medesimo
avversario non e’ riuscito ad andare oltre il pareggio nel torneo recentemente
disputato a Spilimbergo); al quinto, sconfitta con +381 di elo; all’ottavo,
sconfitta con +359 di elo.
>
> Poi (se in mezzo non ho perso qualcosa), un buon 3° posto (da numero 6 del
ranking) ad Erice al Festival “Terra degli Elimi” (a proposito, Pierluigi:
“Elimi”, non “Elmi”).
>
> E ieri vittoria e norma a Spilimbergo, seguite da questo commento sul proprio
profilo Facebook (quotando, a suo dire, un vecchio maestro cinese di kungfu):
«We are the two opposite sides of the same world».


Correggo, scusandomi per l'errore: "Pier Luigi", non "Pierluigi".

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Il gioco degli scacchi | Tutti i gruppi | it.hobby.scacchi | Notizie e discussioni scacchi | Scacchi Mobile | Servizio di consultazione news.