Il gioco degli scacchi
 

[FAKE NEWS] La notizia falsa sulle dimissione di Ilyumzhinov

ilMusso 28 Mar 2017 09:59
Ieri sul sito della FIDE http://www.fide.com e' stato pubblicato un brevissimo
comunicato (due righe e mezzo), intitolato «Kirsan Ilyumzhinov announced his
resignation as FIDE President», con la notizia delle dimissioni del Presidente
della Federazione mondiale Kirsan Ilkyumzhinov (http://archive.is/t77Wb).

L'interessato ha ufficialmente dichiarato, anche per iscritto, che si tratta di
una notizia falsa.

Ho fatto un giro in rete e da quel che ho capito e' stato manipolato un suo
commento fatto nel corso di una chiacchierata svoltasi dopo la chiusura della
riunione del Presidential Board della FIDE tenutasi ad Atene il giorno
precedente: nel commentare alcune questioni - nell'ambito di un discorso ad
ampio raggio - Ilyumzhinov aveva emotivamente affermato che non e' detto che
ripresentera' una nuova candidatura alle prossime elezioni (che si svolgeranno a
settembre del prossimo anno).

Tutto qua.

Sulla faccenda (che - se ho capito bene - pare sia stata "spinta" dalla
Federazione statunitense, con a ruota quella inglese) si sono buttati a pesce i
soliti noti, compreso il solito noto Nigel Short (con alcuni termini, su
Twitter, a mio avviso piuttosto pesanti [http://archive.is/3Iaq7]). E non e'
mancato l'intervento di Malcolm Pein (http://archive.is/gd6zr).

Per quanto riguarda le fonti, segnalo la tempestiva intervista nel merito di
Evgeny Surov a Ilyumzhinov su Chess-News.ru («Кирсан Илюмжинов:
"Да если хотите - забирайте это кресло! Оно
что, мёдом намазано?"») e il tempestivo articolo di Peter
Doggers su Chess.com (titolo: «FIDE Claims Ilyumzhinov's Resignation; President
Denies»): http://www.chess-news.ru/node/22905; http://tinyurl.com/mlyysv7.

Se le cose stanno cosi' credo non sia il caso di aggiungere altro, se non
sottolineare che Ilyumzhinov ha anche questa volta dimostrato di avere una
grande pazienza.
ilMusso 28 Mar 2017 10:11
Il 28 marzo 2017 09:59:29 UTC+2 ilMusso ha scritto:

>
> […] Nigel Short ([…] su Twitter […] [http://archive.is/3Iaq7])
>


http://archive.is/3Iaq7
ilMusso 30 Mar 2017 21:53
Qualche considerazione al volo.

Continuano ad uscire notizie su notizie sulla vicenda ma nella sostanza da
queste non emerge nulla di particolarmente interessante.

Ho pero’ deciso di tornare sul topic per mettere alcuni fatti in evidenza.


SITO FIDE

Il gestore del sito della FIDE (http://www.fide.com) - che stando ad una
dichiarazione di Ilyumzhinov (http://tass.ru/sport/4131672) e’ il Vice
Presidente della federazione, Georgios Makropoulos - si sta comportando in modo
alquanto strano.

Nei quattro giorni lavorativi trascorsi da quando e’ stato dato fuoco alle
polveri solo alcune lettere aperte sono state pubblicate sul sito
(http://funkyimg.com/i/2r56W.png).

Tra l’altro, alcune lettere sono state pubblicate in maniera disordinata
(forse volutamente?), mischiando le date: http://archive.is/Kc8li.

Allo stato attuale non e’ stata pubblicata la lettera del 28 marzo di
Ilyumzhinov (una lettera di replica a quella di pari data dell’Executive
Director della federazione, Nigel Freeman), nonostante le sollecitazioni del
medesimo: http://archive.is/6xkvo.

Hanno invece trovato spazio una lettera di Makropoulos e una del Continental
President for Europe (Presidential Board) della federazione, Zurab
Azmaiparashvili.


ILYUMZHINOV

Ilyumzhinov ha dichiarato che per coloro che lo attaccano la scusa e’ quella
delle note sanzioni a suo carico da parte del Dipartimento del Tesoro degli
Stati Uniti e ha aggiunto che sulla base di cio’ vengono poste in atto
pressioni affinche’ egli abbandoni volontariamente la Presidenza della FIDE.

Ha spiegato che in realta’ le sanzioni di cui sopra non comportano alcun
effetto sulla sua attivita’ di Presidente federale e che l’unico problema
e’ stato quello di non poter presenziare al Mondiale di New York lo scorso
novembre.

Tra l’altro, non va dimenticato che a seguito di quanto sopra Ilyumzhinov il 6
dicembre 2015 ha trasferito al Vice Presidente Makropoulos una parte dei propri
poteri, compresi quelli relativi alle attivita’ finanziarie della federazione
(http://archive.is/2yCVa, dal sito della FIDE).

Segue un compen***** aggiornatissimo delle notizie pubblicate dall'agenzia di
stampa russa Tass:

- “per quanto riguarda l'operato di Freeman, la fonte della Tass ha spiegato
che il direttore esecutivo della FIDE e’ un operaio stipendiato che ha paura
per il suo posto e soddisfa gli ordini di uno dei vice presidenti”
(http://tass.ru/sport/4132323);

- “Ilyumzhinov: Freeman e Makropoulos hanno cercato di realizzare una sorta di
colpo di Stato nella FIDE; a quanto pare, hanno paura di perdere i loro posti
comodi” (http://tass.ru/sport/4134534);

- “Ilyumzhinov: nell'ultimo consiglio presidenziale alcuni membri hanno
iniziato a mettere pressione su di me; qualcuno ha iniziato a pensare gia’
alle prossime elezioni (2018); qualcuno ha consigliato che devo lasciare; ho
risposto privatamente ai membri del consiglio che sono pronto a lasciare ma non
voglio che cio' dipenda dalla questione delle sanzioni degli Stati Uniti in
quanto quella e’ una questione puramente politica”
(http://tass.ru/sport/4131835 e http://tass.ru/sport/4134459);

- “Ilyumzhinov: la segreteria della FIDE fa in modo di non comunicare con me;
ho chiamato piu’ volte Makropoulos ma non ho ricevuto risposta; poi ho
chiamato Freeman e gli ho detto che non ho intenzione di dimettermi, e lui ha
risposto che va bene e poi ha riattaccato" (http://tass.ru/sport/4131672);

- “il capo della FIDE ha dichiarato che fare una riunione straordinaria del
Consiglio della federazione per questa vicenda rappresenta un modo improprio di
utilizzare i fondi federali (in precedenza il direttore esecutivo Freeman aveva
detto che il 10 aprile si terra’ una riunione straordinaria del Consiglio di
Presidenza) e che sarebbe meglio spendere soldi per tornei per bambini; lunedi'
Ilyumzhinov aveva dichiarato alla Tass che non avrebbe partecipato alla riunione
straordinaria” (http://tass.ru/sport/4131672);

- “Ilyumzhinov: il sito ha anche pubblicato una lettera del direttore
esecutivo della federazione Nigel Freeman contro di me, in cui un americano
sottolinea la necessita’ di convocare il Consiglio di Presidenza il 10 aprile;
l’organizzazione di questo evento avra’ un costo per la federazione di
100/200 mila euro; sono certo che quel denaro potrebbe essere speso meglio per
lo sviluppo degli scacchi” (http://tass.ru/sport/4139710);

- "Ilyumzhinov ha detto che dopo l'annuncio della chiusura del consiglio
presidenziale di Atene egli ha parlato su un'onda emotiva ai convenuti in una
******* quella inglese, che non e' la sua ******* madre; ha assicurato che il
significato delle sue parole era semplicemente quello di essere pronto a
dimettersi qualora necessario" (http://tass.ru/sport/4132323).


LA FEDERAZIONE U.S.A.

Il Presidente della federazione scacchistica statunitense, Gary Walters, ha
dichiarato di non avere mai chiesto le dimissioni di Ilyumzhinov, nemmeno dopo
le sanzioni del Dipartimento del Tesoro U.S.A.

Ha comunque ricordato che il 14 febbraio u.s. sul sito della federazione
statunitense (http://new.uschess.org) e’ stata pubblicata una lettera aperta
(http://archive.is/IzxaG), da lui firmata, con cui sono state esternate
perplessita’ su alcune cose riguardanti la FIDE e AGON (lettera indirizzata a
Freeman).

Ha aggiunto che in ogni caso - considerando il fatto che a suo giudizio la
situazione in atto dipende dalla suddetta questione delle sanzioni da parte del
Dipartimento del Tesoro - le dimissioni di Ilyumzhinov sarebbero un bene per gli
scacchi.


CERTA STAMPA BRITANNICA…

Tanto per cambiare, nel raccontare la vicenda in argomento il Telegraph e il
Guardian hanno per l’ennesima volta tirato fuori la questione degli alieni di
Ilyumzhnov.

Bene, allora ricordiamo che il Telegraph e’ il quotidiano che a maggio
dell’anno scorso aveva pubblicato la notizia falsa che il Presidente della
Federazione scacchistica russa Andrey Filatov figurava nello scandalo “Panama
Papers” (http://tinyurl.com/kdr3ptq e http://archive.is/F0775).

E ricordiamo che il Guardian tre mesi fa ha pubblicato la notizia fake (articolo
di Ben Jacobs, intitolato «Julian Assange gives guarded praise of Trump and
blasts Clinton in interview», pubblicato il 24 dicembre 2016, link
http://archive.is/K18kF) con cui sono stati distorti i contenuti
dell’intervista rilasciata da Julian Assange a Stefania Maurizi e pubblicata
su Repubblica il 23 dicembre 2016 (titolo «Julian Assange: “Donald? E’
comunque un cambiamento”», link http://archive.is/Ho3If). L'articolo del
Telegraph e’ stato sbugiardato dal noto Glenn Greenwald con un dettagliato
articolo intitolato «The Guardian’s Summary of Julian Assange’s Interview
Went Viral and Was completely false», pubblicato il 29 dicembre 2016 sulla
webzine del suddetto Greenwald, "The Intercept" (http://archive.is/YPzPG).

E magari aggiungiamo che sulla vicenda della FIDE poche ore fa il Telegraph ha
pubblicato un nuovo articolo, che si apre con una citazione di Nigel Short
(nientepopodimenoche) e che... indovinate un po'... si'!, menziona la storia
degli alieni...


CHE DIRE?

Si potrebbero dire diverse cose. Probabilmente, pero’, e’ sufficiente la
seguente semplice considerazione: ma se il tutto nasce da alcune cose dette da
Ilyumzhinov nel corso di una chiacchierata a riunione conclusa e se non esiste
alcun atto ufficiale in cui figuri la volonta’ di dimissioni del medesimo, che
senso ha la sceneggiata messa in atto?; se Ilyumzhinov volesse dimettersi lo
farebbe, no?
ilMusso 3 Apr 2017 19:40
Poche ora fa Kirsan Ilyumzhinov ha inviato una lettera al Presidential Board
della FIDE e a tutte le federazioni scacchistiche nazionali con cui ribadisce la
propria posizione facendo notare che per statuto solo il Presidente puo’
convocare una riunione straordinaria: http://archive.is/NpyDS (immagine foglio
1) e http://archive.is/2jxRW (immagine foglio 2).

Il riferimento e’ alla riunione straordinaria del Presidential Board di cui ha
parlato l’Executive Director della FIDE, Nigel Freeman:
http://archive.is/PTYwi.

Georgios Makropoulos ha immediatamente risposto che in base ai poteri giratigli
da Ilyumzhinov il 6 dicembre 2015 [vedasi passaggio post precedente *] egli
puo’ invece farlo e ha allegato una nota con il parere dei legali dlla FIDE,
firmato dall’avvocato Jean-Marc Reymond: http://archive.is/sIzGJ (immagine
lettera Makropoulos) e http://archive.is/dvRoj (immagine parere legale).

[* Cito: "Tra l’altro, non va dimenticato che a seguito di quanto sopra
Ilyumzhinov il 6 dicembre 2015 ha trasferito al Vice Presidente Makropoulos una
parte dei propri poteri, compresi quelli relativi alle attivita’ finanziarie
della federazione (http://archive.is/2yCVa, dal sito della FIDE)."]

C’e’ la possibilita’ che le cose si mettano male per Ilyumzhinov.

Il suddetto Reymond e’ il boss dello stu***** legale “Reymond & Associés”
con sede a Losanna (Svizzera) ed e’ esperto nelle cose giuridiche che
riguardano l’intervento del TAS (il Tribunale Arbitrale dello Sport, che tra
l’altro ha anch’esso sede a Losanna), davanti alle cui corte si presenta
frequentemente.

Dico questa cosa in quanto a questo punto e’ realmente da prendere in
considerazione la possibilita’ che la questione tra Ilyumzhinov e Makropoulos
sia messa in mano al TAS (ipotesi gia’ ventilata da Peter Doggers nel suo
articolo “It Continues: FIDE Won't Budge, Ilyumzhinov Won't Resign” di
martedi’ 28 marzo u.s. su Chess.com:
http://archive.is/ht89p#selection-1249.3-1249.310).

Segnalo anche che la Federazione Scacchistica Britannica ha pubblicato oggi sul
proprio sito englishchess.org.uk una lettera aperta, intitolata “Statement on
behalf of the English Chess Federation”, firmata dal Presidente Dominic Lawson
e da Mike Truran e Malcolm Pein, con cui viene richiesto alla FIDE di rendere
pubbliche le trascrizioni complete dei nastri au***** del recente ******* del
Presidential Board ad Atene (http://archive.is/u5VGL).


Post scriptum

Mi ha colpito il seguente tweet di Alessandro Almonti (gia’ noto su questi
schermi), pubblicato il 29 marzo u.s., che trascrivo pari pari: “chess The
power struggle continues: letter from Makropoulos - Georgios Makropoulos, seven
time Greek Champion, ...” (http://archive.is/AiamQ).

Il fatto che Georgios Makropoulos abbia vinto per sette volte il campionato
nazionale greco e’ poco noto (perlomeno io non lo sapevo) e senz’altro
interessante pero’ non si capisce bene che cosa c’entri nel contesto del
tweet.

Molto piu’ interessante sarebbe stato evidenziare un’altra cosa poco nota al
grande pubblico - e che, per quel che ho visto, nessuno dei media sta facendo
notare - e mi riferisco al fatto che il suddetto Makropoulos e’ da 35 anni
consecutivi sia alla presidenza della Federazione Scacchistica Greca sia negli
organi di potere della FIDE (in quest’ultima entro’ nel 1982 allineandosi
con Campomanes dopo la vittoria del medesimo e dopo averlo combattuto durante le
elezioni presidenziali).
ilMusso 10 Apr 2017 16:47
Poco fa sul sito della FIDE http://www.fide.com e' stato pubblicato un
comunicato stampa intitolato "FIDE Extraordinary Presidential Board decisions":
http://archive.is/iL9ne (Monday, 10 April 2017 12:56).


Il riferimento al 6 aprile u.s. nel comunicato stampa e' alla dichiarazione
scritta intitolata "Statement of the FIDE President Kirsan Ilyumzhinov" fatta in
tale data da Ilyumzhinov, con la quale questi si era ripreso i poteri che il 6
dicembre 2015 aveva temporaneamente ceduto al suo vice Makropoulos (ne ho
parlato nei due post precedenti): http://archive.is/wtejS (tratto dal sito
http://www.chess-news.ru).


Nel comunicato FIDE di poco fa si dice che:

- l'odierna riunione straordinaria del Presidential Board e' legittima

- nella riunione del PB del 26 marzo u.s. nessuno aveva chiesto le dimissioni di
Ilyumzhinov

- Ilyumzhinov si e' scusato per essersi espresso in maniera non chiara in
occasione della suddetta riunione del 26 marzo e per alcune dichiarazioni nei
confronti di membri della Federazione rilasciate in modo fuorviante ai media

- Ilyumzhinov rida' a Makropoulos i poteri che si era ripreso con la citata
dichiarazione del 6 aprile u.s.

- Ilyumzhinov rimane Presidente della FIDE
ilMusso 11 Apr 2017 18:35
Kirsan Ilyumzhinov ha mantenuto la presidenza della FIDE, senza limitazione di
poteri. Questo è quanto riferito da Berik Balgabaev, Assistente del Presidente.
Nelle informazioni passate ai media in precedenza veniva sostenuto che
Ilyumzhinov ha mantenuto il suo posto con poteri limitati.
(http://tass.ru/sport/4170390)

Kirsan Ilyumzhinov ha mantenuto la carica di Presidente della FIDE con gli
stessi diritti di prima. Questo è quanto riferito da Boris Kutin, Vice
Presidente e membro del Presidential Board. Kutin ha anche riferito che
l'incontro è stato molto cordiale e che Ilyumzhinov rimarrà regolarmente al
suo posto fino al 2018”.
(http://tass.ru/sport/4170833)

Per Ilyumzhinov non è cambiato nulla. Tutti i membri del consiglio sostengono
che Kirsan rimarrà regolarmente alla presidenza della FIDE fino alle prossime
elezioni nel 2018. Questo è quanto riferito da Boris Kutin, Vice Presidente e
membro del Presidential Board.
(http://tass.ru/sport/4171309)

---

Fonte: TASS (da ******* - data 10 aprile 2017)
ilMusso 15 Apr 2017 16:08
"Honesty is the best trick"

Versione in inglese dell'ultimo articolo di Kirsan Ilyumzhinov, pubblicato il 13
aprile u.s. sulla Ilyumzhinov's Column del suo sito http://kirsan.today.

Bel pezzo. A me e' piaciuto, perlomeno. Concetti interessanti ed espressi in
maniera semplice, com'e' nello stile del Presidente della FIDE.

Credo si tratti di una sua "chiosa" sui recenti fatti in cui e' stato coinvolto
(quelli di questo topic).

Link: http://archive.is/V5IEh.
ilMusso 8 Lug 2017 09:03
Makro e Vega tornano all’attacco?

Il Vice Presidente della FIDE Georgios Makropoulos ha uno strano modo di
concepire il sito web ufficiale della federazione mondiale di scacchi, sito di
cui e’ il gestore.

Ieri sul sito in questione e’ stata pubblicata una nota firmata dal noto Jorge
Vega, il Presidente della Confederation of Chess for Americas (l’equivalente
americano dell’europea ECU, per capirci), intitolata “CCA vote not to
support any candidate under judicial sanction” (a “vote” manca la esse in
coda del singolare ma lasciamo stare): http://archive.is/oJgpJ.

Nella nota viene riferito che nell’ultima Assemblea del continente americano,
tenutasi dal 2 al 4 luglio uu.ss., dopo il report del Presidente Vega e’ stata
presentata e messa ai voti una mozione finalizzata a "non supportare persone che
sono soggette a sanzioni o interdizioni giudiziarie, avviate da paesi attraverso
i loro organi amministrativi o giudiziari […]" e che la mozione e’ passata
con 26 voti favorevoli e 2 contrari.

E’ ovvio che - in vista delle elezioni presidenziali della FIDE dell’anno
prossimo - il riferimento sia a Ilyumzhinov e che tale riferimento prenda spunto
dalle sanzioni imposte al medesimo nel novembre del 2015 dal Dipartimento del
Tesoro U.S.A.

Che poi. detto en passant, per quanto riguarda tali sanzioni non sono ancora
riuscito personalmente bene a capire quali siano le concrete colpe di
Ilyumzhinov. Questi si e’ piu’ volte messo a completa disposizione delle
autorita’ statunitensi, ma inutilmente. Non lo vogliono affrontare. Accusano e
basta. Una volta, nell’agosto dell’anno scorso, arrivarono addirittura a
farlo bloccare all’aeroporto di ******* in quanto egli aveva annunciato che
intendeva andare a rispondere di persona, in terra loro, ai funzionari del
Dipartimento del Tesoro (questo e altri fatti sono riportati nel mio articolo
“Ilyumzhinov, il buddismo tibetano e le traversie con il Governo U.S.A.” del
24 ottobre 2016: http://wp.me/p7rdXT-ON).

Tornando a monte, aggiungo le seguenti semplici riflessioni: ma e’ del tutto
normale utilizzare in tal modo il sito ufficiale della federazione mondiale (tra
l’altro, come ho gia’ avuto modo di far notare in un precedente post – il
terzo - di questo stesso topic, Makropoulos pubblica solo quello che gli
comoda)?; che cosa avrebbero detto Makro, Vega and company se fosse stato
Ilyumzhinov a fare una cosa del genere?

Chiudo questo post con una domanda: pensando ai vari bimbiminkia che commentano
le cose di scacchi su Twitter, quale potrebbe essere secondo voi quello che si
e’ gia’ buttato sulla notizia del 26 voti contro 2 per Kirsan? Si’, e’
lui. Ma ne arriveranno altri.
ilMusso 31 Lug 2017 15:01
Makropoulos - Vega ("who was representing FIDE") - Kasparov - Chess24

Dal sito fide.com
«A broad cooperation within FIDE»
Monday, 31 July 2017 11:01

http://archive.is/TgdbH#selection-385.278-385.460

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Il gioco degli scacchi | Tutti i gruppi | it.hobby.scacchi | Notizie e discussioni scacchi | Scacchi Mobile | Servizio di consultazione news.