Il gioco degli scacchi
 

Una Hou con le palle

ilMusso 2 Feb 2017 21:19
Episo***** avvenuto nell'ultimo turno del torneo di Gibilterra, oggi.

http://www.chess-news.ru/node/22711
http://youtu.be/OsV4Pf-1U0s
http://www.chess-news.ru/node/22713
http://chessbase.in/news/gibhou

La ragazza si conferma un tipetto con un bel caratterino, caspita!
Roberto Ricca 3 Feb 2017 02:01
"ilMusso" <chessworld@libero.it> wrote in message
news:3553d13d-ad6f-434b-a8d5-6151db6e6bb4@googlegroups.com...
>> La ragazza si conferma un tipetto con un bel caratterino, caspita!

Le motivazioni della protesta sono del tutto errate: non c'e` stato
alcun errore negli abbinamenti. O, per essere piu` precisi, non ci sono
stati errori in quelli di Hou Yifan (a parte il primo turno, che spesso
e` un'av*****a).

La natura della protesta ancora peggio: perdere deliberatamente una
partita e` una scelta molto pericolosa, non tanto per la sconfitta in
se' (tutto sommato, avere una brutta giornata e` considerato possibile),
ma per le dichiarazioni che ha fatto dopo, le quali hanno chiarito che
la sua azione e` stata intenzionale (ok, c'erano pochi dubbi al
proposito:-). Poi, e` ancora la campionessa del mondo, per cui penso che
ci si limitera` ad un buffetto.

Da un altro punto di vista, tuttavia, Hou Yifan puo` essere compresa:
decide di non giocare tornei riservati alle sole donne e, a suoi occhi,
dev'essere sembrata una ripicca volontaria (quindi una cospirazione)
farle affrontare in un torneo sette donne in nove turni (nella decima
partita -quella regalata- l'avversario era un uomo).

Puo` anche darsi che la cospirazione ci sia stata. Ma i mandanti sono da
cercare molto (moooolto:-) piu` in alto della FIDE :-)

--

Roberto Ricca
2010: 1st time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2012: 2nd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2014: 3rd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2017: GO GIANTS (Anybody but the Dodgers) [Magic Number: 163]
Greg 3 Feb 2017 08:18
Il 03/02/2017 02:01:41 Roberto Ricca ha scritto:

> Da un altro punto di vista, tuttavia, Hou Yifan puo` essere compresa:
> decide di non giocare tornei riservati alle sole donne e, a suoi occhi,
> dev'essere sembrata una ripicca volontaria (quindi una cospirazione)
> farle affrontare in un torneo sette donne in nove turni (nella decima
> partita -quella regalata- l'avversario era un uomo).

Perchè la protesta sia credeibile deve "perdere" contro una donna.
Altrimenti ad essere maliziosi si puo pensare che, nel momento in cui ha
conosciuto il suo avversario, abbia intuito
che avrebbe perso, e allora solo allora avrebbe deciso di inscenare la protesta.
"Perdere" per non perdere

--
Greg
ilMusso 3 Feb 2017 09:26
Il 3 febbraio 2017 alle ore 02:01 Roberto Ricca ha scritto:


>


> La natura della protesta ancora peggio: perdere deliberatamente una
> partita e` una scelta molto pericolosa, non tanto per la sconfitta in
> se' (tutto sommato, avere una brutta giornata e` considerato possibile),
> ma per le dichiarazioni che ha fatto dopo, le quali hanno chiarito che
> la sua azione e` stata intenzionale (ok, c'erano pochi dubbi al
> proposito:-).

Mi sembri Mascheroni.


> Poi, e` ancora la campionessa del mondo, per cui penso che
> ci si limitera` ad un buffetto.

Sarebbe sbagliato. Nel senso che la legge dovrebbe essere uguale per tutti.


> Da un altro punto di vista, tuttavia, Hou Yifan puo` essere compresa:
> decide di non giocare tornei riservati alle sole donne e, a suoi occhi,
> dev'essere sembrata una ripicca volontaria (quindi una cospirazione)
> farle affrontare in un torneo sette donne in nove turni (nella decima
> partita -quella regalata- l'avversario era un uomo).

Per quanto mi riguarda, la ragazza ha allo stato attuale riacquistato la
mia completa ammirazione.

So che Nyanaviveka (http://archive.is/Mgsdh; http://tinyurl.com/jagrnvp)
e' rimasto (*) sulla propria posizione (che ha da quando Yifan inizio' la
collaborazione con lo sponsor Tradimo, fatto che lo porto' alla decisione
di chiudere il suo blog completamente dedicato alla campionessa cinese e
che deluse anche me) ma io non riesco a non ammirare il coraggio e la
determinazione messi in campo ieri dalla giocatrice e che mi fanno un po'
venire in mente le lotte di Fischer contro i potenti.

* Questo e' il commento postato dal medesimo ieri verso le ore 17:00 sul
video su Youtube http://youtu.be/OsV4Pf-1U0s (gia' linkato nel mio post
precedente):
"Oh Yifan. What has become of this wonderful ******* from China? Instead of
gossiping around and complaining here and there, like after the match
against Nigel Short, she should simply focus on chess and unfold her full
potential. She stagnates with her rating and her playing skills for more
than a year now, even after finishing her studies at Peking University.
Maybe her engagement with Tradimo is the crucial problem. Money ruins
the character of human beings. An old saying that has lost nothing of its
timeless truth. She has to reset herself and refocus on her brilliant
qualities as a special ambas*****r of the old ******* virtues. With her
outstanding personality the much-desired money will come automatically to
her in a natural way.
If she goes on like this, she will make some profit out of her popularity
for some time, but only to disappear completely from the limelight very
soon. She will lose her world champion title in March 2017,. and with her
current playing strength she simply lacks the punch to succeed against
the stronger players in the open tournaments.".


> Puo` anche darsi che la cospirazione ci sia stata.

Se ho tradotto bene, mi sembra che su diversi siti siano state espresse
forti posizioni di critica e/o sospetto (anche supportate da statistiche)
sulla regolarità degli accoppiamenti (che - come qualcuno ha giustamente
precisato - sono fatti, sì, da un computer pero' sulla base di cio' che
viene inserito a mano da un umano).

Per esempio, nell'articolo di Tarjei J. Svensen intitolato "Misfornøyd med
å ha for mange kvinnelige motstandere – skapte sjakkskandale", pubblicato
ieri sera ("publisert: 2-2-2017 19:58; sist oppdatert: 2-2- 2017 20:17")
su MattOgPatt.no, c'e' scritto che "Matt & Patt vet at flere spillere har
uttrykt mistenksomhet over rundeoppsettene", che, tradotto, significa piu'
o meno che "Matt & Patt sanno che piu' giocatori hanno espresso su pagine
web sospetti sugli accoppiamenti".
http://mattogpatt.no/2017/02/02/misfornoyd-a-kvinnelige-motstandere-skapte-kjempeskandale/

(Link breve: http://tinyurl.com/js3gj3v)
(Pagina salvata: http://archive.is/DHLpR)

Nei confronti della Hou ci sono state, in generale, sia parole di biasimo
sia parole di supporto. Tra queste ultime ci sono quelle di alcuni tweet
della collega Paikidze e quelle, notevoli, del bell'articolo di Surov su
Chess-News.ru (http://www.chess-news.ru/node/22713, gia' linkato nel mio
post precedente). Faccio anche notare che, se non sbaglio, a parte Surov
i vari giornalisti non si sono ancora "posizionati" sull'argomento…


> Ma i mandanti sono da
> cercare molto (moooolto:-) piu` in alto della FIDE :-)

Boh, qua non ho capito.

Non si tratta, semplicemente, di procedure sbagliate?

Ricordi quella "procedura" sbagliata che proprio tu mettesti a *****o
esattamente 20 anni fa e il cui caso e' conosciuto in tutto il mondo
scacchistico proprio con il tuo cognome?
Lord Ste 3 Feb 2017 09:59
Il giorno venerdì 3 febbraio 2017 02:01:38 UTC+1, Roberto Ricca ha scritto:
> "ilMusso" <chessworld@libero.it> wrote in message
> news:3553d13d-ad6f-434b-a8d5-6151db6e6bb4@googlegroups.com...
>>> La ragazza si conferma un tipetto con un bel caratterino, caspita!
>
> Le motivazioni della protesta sono del tutto errate: non c'e` stato
> alcun errore negli abbinamenti. O, per essere piu` precisi, non ci sono
> stati errori in quelli di Hou Yifan (a parte il primo turno, che spesso
> e` un'av*****a).

Roberto, non è così certo. David Llada ha già scoperto che *almeno* in un
caso il turno è stato cambiato manualmente - per evitare un incontro tra un
iraniano e un israeliano (cosa già di per sè scandalosa). UN cambio simile
molto probabilmente (anzi, certamente) ha fatto variare anche altri
accoppiamenti, e non è detto che anche il turno della Hou non possa essere
stato variato di conseguenza.
Inoltre, un turno "fallato" h come ovvia conseguenza anche risultati non
veritieri e quindi anche i turni successivi, a voler essere pignoli, non sono
veritieri.
Di conseguenza, la protesta della Hou (IMHO fuori luogo, intendiamoci), a
strettissimo rigor di logica non è 100% errata.
Lord Ste 3 Feb 2017 15:12
Il giorno venerdì 3 febbraio 2017 13:00:42 UTC+1, Roberto Ricca ha scritto:

>
> Credimi, Stefano, avendo fatto i controlli io stesso (e` persino apparso
> un twit non autorizzato, che riportava i risultati della mia verifica),
> so esattamente di cosa stia parlando.
>
> I turni sono differenti da quelli corretti al primo, quinto e nono
> turno.

Se hai verificato tutto ti faccio i complimenti non deve essere una roba facile
:)


Al primo turno, ok, i *****i sono all'ordine del giorno (i
> giocatori arrivano in ritardo, i rating non sono quelli corretti,
> qualche caso di omonimia non e` gestito propriamente, cose cosi`
> insomma).

Comprensibile, anche se si tratta però del PIU' FORTE open al mondo... forse un
minimo di check in più rispetto all'open di Vergate sul Membro se lo si aspetta
:-)

>
> Gli errori al quinto turno sono dipesi da un risultato comunicato
> erroneamente al quarto. In ogni caso, il giocatore coinvolto con piu`
> alto rating aveva il numero di tabellone 141.

Ok quindi possiamo escluderlo

>
> Veniamo al nono turno, il penultimo. Non e` detto che sia stato cambiato
> manualmente. Puo` benissimo darsi che, tra i parametri del programma,
> sia stato inserito un ******* proibito (quello tra il 71 e il
> 118). Questo non e` immediatamente rilevabile dai dati in mio pos*****.

Però in ogni caso, manuale o parametrizzata, è una anomalia.

>
> In ogni caso, quello che tu definisci scandaloso, succede regolarmente.

Ed è scandaloso che succeda regolarmente. Ma non vorrei addentrarmi troppo
nella polemica (su cui concordo con te)

> Mi permetto di aggiungere "purtroppo", ma questa e` una mia opinione
> personale.


> Il turno "fallato" era, come detto, il nono. La Hou Yifan aveva mezzo
> punto in piu` (e ha vinto la nona) e, a quel punto, aveva gia`
> incontrato le sette avversarie del suo *******
> Evento statisticamente improbabile, ma possibile (infatti e` successo).

Pertanto mi pare dimostrato che la variazione turni non abbia in alcun modo
determinato lo "strano" scoresheet della Hou
>
>> Di conseguenza, la protesta della Hou (IMHO fuori luogo,
>> intendiamoci), a strettissimo rigor di logica non è 100% errata.
>
> La sua contestazione e` del tutto errata.

Benissimo, prendo atto del tuo ottimo lavoro e faccio volentieri ammenda. Rimane
quindi ancora più forte la mia convinzione che fosse comunque fuori luogo
>
> Anche se, egoisticamente, sono contento che l'abbia fatta :-)

:-)
Santiago 3 Feb 2017 17:29
ciao
due domande
esiste altro sport dove modificano gli abbinamenti per non far incontrare
determinati giocatori come il caso israeliano contro pakistano
o qualsiasi altro aggiustamento per motivi politici razziali religiosi....
se si, dove succede?

secondo
queste alterazioni sono innocue ai fini della performance del giocatore, o lo
possono sfavorire?
Roberto Ricca 3 Feb 2017 19:00
"Santiago" <Gugool@gmail.com> wrote in message
news:eb4870ba-c1fe-4d70-92ac-ecf06e08df1f@googlegroups.com...
> esiste altro sport dove modificano gli abbinamenti per non far
> incontrare determinati giocatori
> o qualsiasi altro aggiustamento per motivi politici razziali
> religiosi....
> se si, dove succede?

Per esempio, nel calcio. Hanno cambiato la geografia (:-) per mettere
Isreale in Europa.

Quelli meno giovani ricorderanno un Italia-Israele ai Mondiali 1970 (che
non vidi in diretta a mezzanotte, perche' avevo l'esame di quinta
elementare:-). Israele era l'orgogliosa rappresentante asiatica.

Ora Italia-Israele l'abbiamo nel girone europeo di qualificazione ai
Mondiali.

Ci sono indubbiamente problemi enormi nel mondo. Capita di fare
aggiustamenti per evitarne altri, benche' questi ultimi possano essere
di importanza enormemente minore.

> queste alterazioni sono innocue ai fini della performance del
> giocatore, o lo possono sfavorire?

La performance dipende dai risultati che si ottengono contro gli
avversari che si incontrano. Anche se questi avversari venissero
assegnati tramite bussolotti, la performance continuerebbe a dipendere
dai risultati che si ottengono contro gli avversari che si incontrano.

--

Roberto Ricca
2010: 1st time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2012: 2nd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2014: 3rd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2017: GO GIANTS (Anybody but the Dodgers) [Magic Number: 163]
Roberto Ricca 4 Feb 2017 10:27
"ilMusso" <chessworld@libero.it> wrote in message
news:2017020322574722296@mynewsgate.net...
> Io, a differenza di Ricca, non credo che la Hou abbia preso un
> granchio.

Beh, nemmeno io *credo* che Hou Yifan abbia preso un granchio.

Ne sono certo! :-)

Con la sua protesta, la futura ex-campione del mondo femminile ha
mostrato di non conoscere le regole dell'abbinamento olandese.

Non e` un crimine, ovviamente, ma rimane un fatto :-)

--

Roberto Ricca
2010: 1st time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2012: 2nd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2014: 3rd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2017: GO GIANTS (Anybody but the Dodgers) [Magic Number: 163]
ilMusso 4 Feb 2017 11:54
Il 4 febbraio 2017 alle ore 10:27 Roberto Ricca ha scritto:

>> ilMusso wrote in message:
>> Io, a differenza di Ricca, non credo che la Hou abbia preso un
>> granchio.

> Beh, nemmeno io *credo* che Hou Yifan abbia preso un granchio.
> Ne sono certo! :-)
>


Roberto, riporto qui di seguito alcuni passaggi presi da vari tuoi
post in questo topic.


Dal post delle ore 2:01 di ieri:
> nono turno, il penultimo. Non e` detto che sia stato cambiato
manualmente. Puo` benissimo darsi che, tra i parametri del
programma, sia stato inserito un ******* proibito

Dal post delle ore 13:00 di ieri:
> succede regolarmente […] Quando si tratta di accoppiamenti non
di vertice e i cambi coinvolgono giocatori dal rating simile, vengono fatti per
quieto vivere. […] Ci sono equilibri delicati
tra cui muoversi e non si puo` ignorare quello che potrebbe
succedere in certe situazioni.

Dal post delle ore 14:04 di ieri:
> Gli abbinamenti sono fatti seguendo delle regole che sono
pubbliche. Si trovano attualmente nella sotto-sezione C.04.3.1
dell'handbook FIDE
(https://www.fide.com/fide/handbook.html?id=167&view=article)

Dal post delle ore 19:00 di ieri:
> Ci sono indubbiamente problemi enormi nel mondo. Capita di
fare aggiustamenti per evitarne altri

Dal post delle ore 10:27 di oggi:
> Con la sua protesta, la futura ex-campione del mondo femminile
ha mostrato di non conoscere le regole dell'abbinamento olandese.


Io non sono un esperto dei programmi per gli accoppiamenti per i
turni dei tornei e delle regole a cui si obbedisce nel predisporre
gli stessi.

Infatti, con i miei post precedenti ho sempre fatto riferimento
all’episo***** nel suo complesso.

Ma a questo punto faccio un passo in piu’ per far notare che
leggendo le varie cose che hai scritto (da esperto) non puo’ non
balzare agli occhi di chi legge che a conti fatti pare proprio che
vengano lasciati margini di discrezionalita’ (a fin di bene) a chi
deve inserire i parametri nel computer.

Si potrebbe aggiungere che tali margini appaiono ampi, ma magari
questa e’ un aggiunta di troppo.

Sono quindi andato a leggere tutta la lunga e complessa
sottosezione dell’handbook che hai linkato (a proposito, ringrazio
per il link visto che non sempre nelle tue risposte agli utenti di
IHS usi questa cortesia) e tra le regole pubbliche in questione
non sono riuscito a trovare traccia di articoli che fissino i
paletti di tali margini di discrezionalita’.

Non nego che possano essermi sfuggiti.

Ma nel caso in cui effettivamente nella sottosezione dell’handbook
che hai linkato tali margini non siano previsti (se vuoi, diciamo
contemplati) ti chiedo dove questi possano essere reperiti.
Roberto Ricca 4 Feb 2017 13:52
"ilMusso" <chessworld@libero.it> wrote in message
news:228154e2-f38b-41ef-b7ff-112239681094@googlegroups.com...
> Ma a questo punto faccio un passo in piu' per far notare che leggendo
> le varie cose che hai scritto (da esperto) non puo' non balzare agli
> occhi di chi legge che a conti fatti pare proprio che vengano lasciati
> margini di discrezionalita' (a fin di bene) a chi deve inserire i
> parametri nel computer.

Innanzi tutto, teniamo conto che gli abbinamenti sono fatti
dall'arbitro. I computer aiutano, ma non sono loro, almeno formalmente,
a fare gli abbinamenti. Se e` vero che un arbitro ha detto a Gibilterra
che gli abbinamenti sono usciti dal computer (e quindi non se ne prende
la responsabilita`), quell'arbitro ha sbagliato. Pero`, da quanto ho
letto, e` stato l'organizzatore a fare questa affermazione. L'arbitro
principale ha detto che era disposto a passare anche ore per dimostrare
che gli abbinamenti di Hou Yifan erano corretti (personalmente
aggiungerei che erano persino b*****i, e` giusto richiesta
un'infarinatura delle regole per venirne a capo - triste constatare che
la futura ex-campionessa del mondo o quelli del suo entourage non hanno
neanche queste minime conoscenze).

> a proposito, ringrazio per il link visto che non sempre nelle tue
> risposte agli utenti di IHS usi questa cortesia

E` il principio del "se uno ha fame e ti chiede da mangiare, non dargli
un pesce ma insegnagli a pescare" :-)

Ma, sostanzialmente, hai ragione. Talora potrei essere piu`
collaborativo.

> tra le regole pubbliche in questione non sono riuscito a trovare
> traccia di articoli che fissino i paletti di tali margini di
> discrezionalita'.

Quello che dice il regolamento (C.04.2.A.5 - fa parte delle regole
generali dei tornei svizzeri - io avevo dato il link alle regole del
regolamento olandese, sezione C.04.3.1) e`: "It is not allowed to vary
the correct pairings in favour of any player"
(https://www.fide.com/component/handbook/?id=84&view=article).

Quello che *non* dice il regolamento e` che non si possono cambiare gli
abbinamenti per altre ragioni, ad esempio quelle politiche che sono gia`
state menzionate.

In linea teorica, l'arbitro (non il computer:-) e` chiamato a rispondere
di ogni alterazione fatta agli abbinamenti corretti. Se le giustifica
(ed evitare un confronto ISR-IRI e` considerata una buona motivazione),
il caso e` chiuso.

--

Roberto Ricca
2010: 1st time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2012: 2nd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2014: 3rd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2017: GO GIANTS (Anybody but the Dodgers) [Magic Number: 163]
ilMusso 5 Feb 2017 15:59
Alle ore 13:52 del 4 febbraio 2017 Roberto Ricca ha scritto:


> Innanzi tutto, teniamo conto che gli abbinamenti sono fatti dall'arbitro.

Ed eccoci.


> I computer aiutano, ma non sono loro, almeno formalmente, a fare gli
abbinamenti.

Ed eccoci.


> Se e’ vero che un arbitro ha detto a Gibilterra che gli abbinamenti sono
usciti dal computer (e quindi non se ne prende la responsabilita`),
quell'arbitro ha sbagliato. Pero`, da quanto ho letto, e` stato l'organizzatore
a fare questa affermazione.

Ed eccoci.


> triste constatare che la futura ex-campionessa del mondo o quelli del suo
entourage non hanno neanche queste minime conoscenze)

L’hai ripetuto non so quante volte, sempre sbagliando.


> Quello che dice il regolamento (C.04.2.A.5 - fa parte delle regole generali
dei tornei svizzeri - io avevo dato il link alle regole del regolamento
olandese, sezione C.04.3.1) e`: "It is not allowed to vary the correct pairings
in favour of any player" (https://www.fide.com/component/handbook/?
id=84&view=article).
Quello che *non* dice il regolamento e` che non si possono cambiare gli
abbinamenti per altre ragioni, ad esempio quelle politiche che sono gia` state
menzionate.
In linea teorica, l'arbitro (non il computer:-) e` chiamato a rispondere di ogni

alterazione fatta agli abbinamenti corretti.
Se le giustifica (ed evitare un confronto ISR-IRI e` considerata una buona
motivazione), il caso e` chiuso.

Ed eccoci.

Quindi, come dicevo, sono concessi (ampi) margini di discrezionalita’.

Allora riassumiamo un po’ la faccenda, dando per buono che non ci siano stati
errori o, ancor peggio, “aggiustamenti” ad hoc non leciti.

Ora, visto che la Hou (o chiunque altro) non puo’ certo pretendere che siano
forzati gli accoppiamenti (il punto 5, e direi anche il punto 4, della sezione A

“Pairing Systems” del capitolo “C.04.2 General handling rules for Swiss
Tournaments” dell’Handbook da te linkato escludono tale possibilita’) si
perviene alla conclusione che la strada seguita da Yifan e’ stata quella
giusta
nello spirito messo in evidenza da Evgeny Surov nella parte conclusiva (ne ho
parlato nei miei post precedenti) del suo piu’ volte citato articolo
(http://www.chess-news.ru/node/22713).

Con buona pace di coloro che ragionano in malafede o con la testa quadra e il
paraocchi...

Ed e’ proprio per questo che adesso si sta provando con la fase 2.

Sostanzialmente la fase 2 consiste soprattutto nel cercare di screditare la
giocatrice, nel cercare di ridicolizzare coloro che difendono la giocatrice e
nel fare “pressioni” in modo che la giocatrice possa essere punita dalla
Fide.

In merito a quest’ultimo punto, ho gia’ avuto modo di leggere diverse prese
di
posizione.

Tra queste spicca quella di Nigel Short (uno a caso).

Ieri Short se n’e’ uscito con il seguente tweet (facendo riferimento alle
“Laws
of Chess” del Regolamento della FIDE):
«"11.1 The players shall take no action that will bring the game of chess into
disrepute." #Yifangate @GibraltarChess».
http://twitter.com/nigelshortchess/status/827866977825857536

Eh? Short che parla della Hou in termini di "discredito sugli scacchi"?? Gia'.

Non contento, sempre ieri Short dopo qualche ora se n’e’ uscito con questo
capolavoro di tweet:
«I'm no shrink, only married to one. However, Yifan's protest smacks of what
psychologists call "displacement". #Yifangate @GibraltarChess».
http://twitter.com/nigelshortchess/status/827944749910876160

E qui, caro Nigel, siamo a livello di codice penale! Sai com’e’, per quanto
si
sia magari giocato sui termini e per quanto si sia fatto ad arte appoggio sulla
professione della propria moglie (non e' la prima volta, giusto Nigel?), si
puo’
sempre beccare un giudice che condanna senza tanti se e senza tanti ma. Anche
senza mettere sul piatto eventuali ipotesi di sessismo che potrebbero essere
tirate fuori.

Ma comunque non credo davvero che Yifan agira’ a livello legale per queste
frasi
contro di lei.

Tra l’altro, Short e’ ampiamente conosciuto nel mondo scacchistico
internazionale per sparate ad minchiam e contraddizioni varie.

Potrei elencarne un bel po’ pero’ mi servirebbe un bel po’ di tempo.

Ma, qualora interessati, potete da soli con facilita’ reperire in rete tutto
il
materiale che volete.

Quello che posso fare qui e’ suggerire gli articoli e le sottolineature su
Short
da parte di Justin Horton.

Li trovate sul precedente blog di Horton, “The Streatham & Brixton Chess
Blog”
(http://streathambrixtonchess.blogspot.it/2006/10/nigel-short-index.html), e
sull’attuale blog del medesimo, “Lost On Time”, nonche’, per esempio, su
Twitter
o sul sito britannico English Chess Forum.

Bisogna solo fare un pochino di attenzione in modo da evitare articoli che sono
stati poi infettati con la conduzione a malware (e' sufficiente non cliccare una

volta avuto l'avviso), come quello intitolato “Oh Hou we laughted” (con il
gioco
di parole how-Hou) basato sulla vittoria di un’ancora tredicenne Yifan su
Nigel
al “Corus B” (Wijk aan Zee) del 2008.
Bruno Rizzuti 6 Feb 2017 01:58
On 04/02/2017 13.52, Roberto Ricca wrote:

> Se e` vero che un arbitro ha detto a Gibilterra
> che gli abbinamenti sono usciti dal computer (e quindi non se ne prende
> la responsabilita`), quell'arbitro ha sbagliato.


Per curiosita', mentre un arbitro poco accorto sbaglia nel dire "questi
sono gli abbinamenti usciti dal computer", quale e' la forma con cui un
arbitro accorto esprimerebbe il concetto equivalente?

Thanks, Bruno.
Marcoxxx 6 Feb 2017 08:49
Il 06/02/2017 01:58, Bruno Rizzuti ha scritto:
> On 04/02/2017 13.52, Roberto Ricca wrote:
>
>> Se e` vero che un arbitro ha detto a Gibilterra
>> che gli abbinamenti sono usciti dal computer (e quindi non se ne prende
>> la responsabilita`), quell'arbitro ha sbagliato.
>
>
> Per curiosita', mentre un arbitro poco accorto sbaglia nel dire "questi
> sono gli abbinamenti usciti dal computer", quale e' la forma con cui un
> arbitro accorto esprimerebbe il concetto equivalente?
>
> Thanks, Bruno.
>

Cosi' a occhio e croce, dovrebbe far vedere che,
facendo gli abbinamenti "a mano"
applicando le regole per gli abbinamenti previste dal regolamento,
si otterrebbe esattamente lo stesso
risultato che e' uscito dal computer.
Solo che gia' in un torneo con 50 giocatori
possono volerci ore per fare gli abbinamenti
"a mano" (figuriamoci in un torneo
come quello) e tra l'altro la probabilita' di commettere
errori facendo abbinamenti "a mano" e' piu'
alta che non facendoli con il computer (ed e' sicuramente
tanto piu' alta quanti piu' sono i partecipanti
al torneo) per
cui la dimostrazione materiale necessaria
per esprimere il "concetto equivalente"
e' un po' complicata da mettere in pratica

Ciao,
Marco.

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Francesco Massei 6 Feb 2017 10:08
On Sunday, February 5, 2017 at 7:58:48 PM UTC-5, Bruno Rizzuti wrote:
> On 04/02/2017 13.52, Roberto Ricca wrote:
>
>> Se e` vero che un arbitro ha detto a Gibilterra
>> che gli abbinamenti sono usciti dal computer (e quindi non se ne prende
>> la responsabilita`), quell'arbitro ha sbagliato.
>
>
> Per curiosita', mentre un arbitro poco accorto sbaglia nel dire "questi
> sono gli abbinamenti usciti dal computer", quale e' la forma con cui un
> arbitro accorto esprimerebbe il concetto equivalente?
>

Ma infatti non si può non essere d'accordo con te, e con l'arbitro.

Per quanto riguarda il giudizio arbitrale:
In qualsiasi sport, l'arbitro è una figura "terza" predisposta al controllo e
all'applicazione del regolamento che tutti i partecipanti conoscono, rispettano
e di cui impongono l'applicazione. Laddòve il regolamento consenta
discrezionalità, il giudizio dell'arbitro al momento della gara è sacro e
indiscutibile (anche se naturalmente appellabile *a posteriori*).

Per quanto riguarda il sistema degli abbinamenti:
Se si ritiene che le regole attuali, che non tengono conto di ******* religione
o
paese di provenienza, ma solo dei meriti sportivi, siano per qualche motivo
ingiuste, che si cambino. Voglio proprio vedere come regole "giuste" possano
venir fuori da questa valanga d'eccezioni. Personalmente continuo a sperare in
un mondo dove, quando di gioca, tutto ciò che non è partita non conta, e
quindi
anche in un regolamento che sottoscrive questi ideali. Personalmente rimuoverei
*qualsiasi* discrezionalità negli abbinamenti; se *tu* hai un problema a
giocare
con qualcun altro fatti tuoi: non presentarti o accordati per una patta, la
federazione, con i tuoi problemi, non ha nulla a che vedere.

Per quanto riguarda la Yifan:
Uno dei commenti più azzeccati sotto un video su youtube: "cosa c'è di peggio
di una femminista? Una femminista cinese.". Personalmente, se fossi stata una
donna che ha giocato contro di lei in quel torneo, mi sarei sentita offesa
dalla sua protesta due volte (1- ritieni che giocare con me, che sono donna, non
sia una sfida adeguata a te? 2- chi ti ha dato il permesso di parlare a nome
mio?). Il motivo sottostante della protesta è sacrosanto, il modo e il luogo
sono stati i peggiori che potesse trovare.

M2C,
Ciao!
ilMusso 6 Feb 2017 12:25
Mentre il video con l'intervista a Yifan dopo la partita dell'ultimo turno
e' a quota 85.000 views, salta fuori che Sergei Shipov, il commentatore di
scacchi russo probabilmente maggiormente considerato di questi tempi (sigh),
se n'e' uscito con la notevole sparata che la ragazza per calmarsi dovrebbe
sposarsi. Complimenti. L'ho sempre detto io: la classe non e' acqua…
Roberto Ricca 6 Feb 2017 22:48
"Marco*****" <aritopogigio2@web.de> wrote in message
news:o799pf$lak$1@gioia.aioe.org...
Il 06/02/2017 01:58, Bruno Rizzuti ha scritto:
>> mentre un arbitro poco accorto sbaglia nel dire "questi sono gli
>> abbinamenti usciti dal computer", quale e' la forma con cui un
>> arbitro accorto esprimerebbe il concetto equivalente?
>Cosi' a occhio e croce, dovrebbe far vedere che, facendo gli
>abbinamenti "a mano" applicando le regole per gli abbinamenti previste
>dal regolamento, si otterrebbe esattamente lo stesso risultato che e'
>uscito dal computer.

In teoria, nemmeno questo e` strettamente necessario, anche se e`
probabilmente piu` pratico che affermare in piena sicurezza che quelli
sono gli abbinamenti fatti seguendo le regole (perche' ovviamente prima
di emetterli l'arbitro li avra` verificati:-) e poi, a richiesta,
spiegare le regole.

Dico che e` piu` pratico perche' uno e` generalmente interessato al
proprio abbinamento, per cui, se gli fai vedere che il suo abbinamento
e` corretto, se ne va contento (oppure critica il sistema:-), mentre se
gli spieghi le regole di abbinamento... beh, e` un po' come la storia
del dare un pesce o insegnare a pescare... :-)

Sempre riferendoci a Gibilterra, Na*****ura era perplesso che Anton (il
capolista) avesse ottenuto un sesto Bianco. Quando gli e` stato spiegato
il motivo, non ha (ovviamente) avuto piu` nulla da ridire.

>Solo che gia' in un torneo con 50 giocatori possono volerci ore per
>fare gli abbinamenti "a mano" (figuriamoci in un torneo come quello)

In realta`, i tornei con tanti giocatori (come quello di Gibilterra che
ne aveva 255) sono una passeggiata. Spesso basta fare qualche minimo
spostamento e tutto va a posto con i colori (ognuno riceve il suo).

I grandi *****i capitano nei tornei con pochi giocatori. Li` si` che
talora e` complesso il venirne a capo.

> e tra l'altro la probabilita' di commettere errori facendo abbinamenti
> "a mano" e' piu' alta che non facendoli con il computer

Questo e` il motivo per cui e` opportuno usare i programmi omologati. La
probabilita` di errore degli stessi e` bassissima (attorno all'1% -
cioe` ci si puo` aspettare un turno errato ogni 100, ma sempre in tornei
di tipo "complesso") e in futuro diventera` dello 0.2 per mille (un
turno errato ogni 5000).

In un torneo come Gibilterra, le probabilita` di errore di un software
omologato (qualunque esso sia) sono praticamente zero.

--

Roberto Ricca
2010: 1st time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2012: 2nd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2014: 3rd time WORLD SERIES CHAMPIONS SAN FRANCISCO GIANTS
2017: GO GIANTS (Anybody but the Dodgers) [Magic Number: 163]
i3HEV, mario 6 Feb 2017 23:55
Bruno Rizzuti wrote:

> Per curiosita', mentre un arbitro poco accorto sbaglia nel dire "questi
> sono gli abbinamenti usciti dal computer", quale e' la forma con cui un
> arbitro accorto esprimerebbe il concetto equivalente?
>
> Thanks, Bruno.

un arbitro accorto *non* esprime un concetto equivalente, ma dice:
"Questi sono gli abbinamenti, e portano la mia firma".

Come poi li abbia fatti sono fatti solo suoi, e se sono sbagliati se ne
assume (ovviamente) la piena responsabilità, come per qualsiasi altra
decisione arbitrale :)

Poi, come dice Roberto, il software aiuta a ridurre gli errori, e quindi
tutti lo usiamo - ma la responsabilità è comunque dell'arbitro, mica
della macchina... ;)

Ciao!
mario
frengo 7 Feb 2017 14:27
Il 03/02/2017 14:04, Roberto Ricca ha scritto:
> "ilMusso" <chessworld@libero.it> wrote in message
> news:17183fb0-3eb1-470e-9ee1-dddf7f5c03b2@googlegroups.com...
> Il 3 febbraio 2017 alle ore 02:01 Roberto Ricca ha scritto:
>
>>> La natura della protesta ancora peggio: perdere deliberatamente una
>>> partita e` una scelta molto pericolosa, non tanto per la sconfitta in
>>> se' (tutto sommato, avere una brutta giornata e` considerato
>>> possibile), ma per le dichiarazioni che ha fatto dopo, le quali hanno
>>> chiarito che la sua azione e` stata intenzionale (ok, c'erano pochi
>>> dubbi al proposito:-).
>> Mi sembri Mascheroni.
>
> Ti ringrazio, per me e` un onore. Maurizio e` sempre stato un punto di
> riferimento e ritengo che la sua uscita dal mondo arbitrale abbia finito
> per impoverire il settore.
>


No !
E quando e' successo ??

frengo
Lord Ste 7 Feb 2017 15:34
Il giorno martedì 7 febbraio 2017 14:27:34 UTC+1, frengo ha scritto:
> Il 03/02/2017 14:04, Roberto Ricca ha scritto:
>> "ilMusso" <chessworld@libero.it> wrote in message
>> news:17183fb0-3eb1-470e-9ee1-dddf7f5c03b2@googlegroups.com...
>> Il 3 febbraio 2017 alle ore 02:01 Roberto Ricca ha scritto:
>>
>>>> La natura della protesta ancora peggio: perdere deliberatamente una
>>>> partita e` una scelta molto pericolosa, non tanto per la sconfitta in
>>>> se' (tutto sommato, avere una brutta giornata e` considerato
>>>> possibile), ma per le dichiarazioni che ha fatto dopo, le quali hanno
>>>> chiarito che la sua azione e` stata intenzionale (ok, c'erano pochi
>>>> dubbi al proposito:-).
>>> Mi sembri Mascheroni.
>>
>> Ti ringrazio, per me e` un onore. Maurizio e` sempre stato un punto di
>> riferimento e ritengo che la sua uscita dal mondo arbitrale abbia finito
>> per impoverire il settore.
>>
>
>
> No !
> E quando e' successo ??
>
> frengo

saranno tre-quattro anni ormai
ilMusso 8 Feb 2017 08:15
Il 5 febbraio 2017 ilMusso ha scritto:

>
> Ma, qualora interessati, potete da soli con facilita’ reperire in rete tutto
il
> materiale che volete.
>
> Quello che posso fare qui e’ suggerire gli articoli e le sottolineature su
Short
> da parte di Justin Horton.
>
> Li trovate sul precedente blog di Horton, “The Streatham & Brixton Chess
Blog”
> (http://streathambrixtonchess.blogspot.it/2006/10/nigel-short-index.html), e
> sull’attuale blog del medesimo, “Lost On Time”, nonche’, per esempio,
su Twitter
> o sul sito britannico English Chess Forum.
>
> Bisogna solo fare un pochino di attenzione in modo da evitare articoli che
sono
> stati poi infettati con la conduzione a malware (e' sufficiente non cliccare
una
> volta avuto l'avviso), come quello intitolato “Oh Hou we laughted” (con il
gioco
> di parole how-Hou) basato sulla vittoria di un’ancora tredicenne Yifan su
Nigel
> al “Corus B” (Wijk aan Zee) del 2008.


«Boo Hou»
By Justin Horton - Wednesday, 8 February 2017
http://lostontime.blogspot.it/2017/02/boo-hou.html
ilMusso 1 Mar 2017 09:30
3 feb 2017 h 23:57 ilMusso ha scritto (http://tinyurl.com/jhygq62):


> [la Hou] ha concluso al 7° posto tra le donne, con un premio di £ 1.500


"Masters" - Prizewinners 2017: http://archive.is/oCcut
(dal sito GibraltarChessCongress.com del Festival)

Ancor meno! In realta' la Hou ha vinto 750 sterline in quanto a 6,0 punti come
lei hanno concluso altre sette giocatrici (*). In base al regolamento del torneo
(http://archive.is/P17QR) tutti i premi, esclusi quello per il primo posto
assoluto e quello per il primo posto della classifica riservata alle donne, sono
stati divisi tra coloro che hanno terminato a pari punti.

(* classifica finale dal sito Chess-Results.com: http://tinyurl.com/z7azz4c)


E ora veniamo alla NOVITA', rappresentata da un'intervista rilasciata "in
esclusiva" a "Olive Press" dall'organizzatore della manifestazione, Stuart
Conquest, e pubblicata ieri sul sito http://www.gibraltarolivepress.com:
http://archive.is/PR1hf (**).

Riporto il passaggio in cui l'organizzatore parla dell'abbinamento tra un
giocatore iraniano (Borna Derakhshani, di cui si e' parlato in altri topic di
questo NG) e un giocatore israeliano al primo turno: "It was just an unfortunate
oversight – this was a computer pairing, and normally would have been
“blocked”, as were all subsequent Iran v Israel matches, but this was the
first round, and the arbiters had not realised the error.”.

Dunque, in questa intervista di un mese dopo rispetto ai fatti Conquest dice che
si e' trattato di un errore arbitrale: un errore che a mio parere sarebbe stato
molto meglio evitare (http://tinyurl.com/jvy42ka) e dal quale, sempre a mio
parere, escono un po' malconci anche lui e il Festival.

Tra l'altro, scegliere per l' "esclusiva" un sito che mette la foto della
georgiana Sopiko Guramishvili (che al Festival di Gibilterra manco ha
partecipato) scrivendo nella didascalia che si tratta dell'iraniana Dorsa
Derakhshani forse non risulta la scelta piu' azzeccata...

(** "Tradewise Gibraltar Chess Festival head wants ‘leniency’ after Iran ban
player for Israeli match"
"EXCLUSIVE: Stuart Conquest tells Olive Press 'unfortunate oversight' led to
pairing"
By reporter Joe Duggan - 28 Feb, 2017 @ 15:27)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Il gioco degli scacchi | Tutti i gruppi | it.hobby.scacchi | Notizie e discussioni scacchi | Scacchi Mobile | Servizio di consultazione news.